Articoli

giovedì 21 febbraio 2019

  [archivio] [articoli] [guida] [credits]       [login] [logout]

X

Archivio Ernesto de Martino

progetto di organizzazione ipertestuale dei materiali

versione 3.0 - settembre 2013

direzione: Clara Gallini

realizzazione: Gino Satta

   

X

la guida è ancora da fare

X

Autenticazione utente



Email:        

Password:




DIGITALIZZAZIONE E TRASCRIZIONE INTEGRALE
DELLA SAGGISTICA E PUBBLICISTICA
DI ERNESTO DE MARTINO

Il lavoro che presento è il primo risultato di un progetto, realizzato nell'ambito delle attività della Associazione Internazionale Ernesto de Martino, con lo scopo di raccogliere e inserire in un database le pubblicazioni di E. de Martino, ad esclusione delle monografie.

La raccolta di documenti comprende - tranne poche eccezioni - tutti i saggi e gli articoli di Ernesto de Martino, in prima pubblicazione, pubblicati dal 1929 al 1965. Ne sono esclusi i libri e gli inediti pubblicati. Si tratta, in totale di circa 230 documenti, corrispondenti a circa 1400 pagine.

Rispetto alla raccolta in forma cartacea già disponibile presso l'Associazione Internazionale Ernesto de Martino, sono state colmate diverse lacune ed è stata reperita la maggior parte delle prime edizioni dei saggi demartiniani.

L'insieme dei materiali include dunque sia i testi di carattere prettamente scientifico che quelli più divulgativi presenti nella bibliografia demartiniana, integrata e corretta secondo le modalità illustrate nella presentazione editoriale della bibliografia stessa; i criteri di ordinamento dei materiali, infatti, sono gli stessi: per ogni titolo, si è seguito l'ordine cronologico, con indicazione iniziale dell'anno di prima pubblicazione, seguito (per ciascun anno) da numero arabo progressivo e dai dati bibliografici. Quando il documento consta di più pagine, esse sono raccolte in una cartella individuata dalla numerazione suddetta e dai dati bibliografici, mentre le pagine al suo interno aggiungono alla numerazione della cartella quella progressiva, che parte da 0 o da 1, a seconda che, rispettivamente, sia presente o meno la copertina del periodico che contiene il saggio.

Ha avuto esito negativo la ricerca dei seguenti titoli, che saranno integrati alla presente raccolta qualora si riuscisse a reperirli in futuro; in mancanza degli originali, la presente raccolta include comunque i testi della loro ristampa o della prima edizione a stampa:

    1934-4. "Critica e Fede", L'universale, IV, 17, 10 settembre 1934, p. 4 (rist. 1961 4.)
    1944.-8. "Conoscerci", La Voce dei Giovani, I, 3, agosto: 2 (rist. in 1945-2: 5-10; 1975 2.: 60).
    1945-1 Proclama, 1944-1945, rist. in 1975-3, Comune di Cotignola, XXX Anniversario della Liberazione..., Lugo, pp. 195-196

Quattro articoli pubblicati su quotidiani non sono ancora stati reperiti in quanto le informazioni bibliografiche possedute sono insufficienti o imprecise e richiedono ulteriori ricerche in biblioteche non romane. Si tratta di

    1947-2. "In difesa della Repubblica", La Voce della Puglia, 4, 130, 4 giugno, p. 1.
    1952-13. "Per un legame profondo con il movimento contadino", La Voce del Mezzogiorno, V, 3-4: 5.
    1952-17. "Miti e religione", Paese sera, agosto o settembre: 3 (nella rubrica "Il mondo del libro").
    1960-2. "La tromba suonerà", Paese sera, 7-8 aprile.

Abbiamo però trovato e integrato, sia nella bibliografia demartiniana che nella raccolta dei relativi documenti, un breve testo in lingua inglese finora sconosciuto e un articolo su Noi donne: 1957-8 "Parapsychology, ethnology and history of religion", Proceedings of Four Conferences of Parapsychology Studies, Parapsychology Foundation, New York, 1957, pp. 160-162. 1952-29 "Una storia sconosciuta", Noi donne, VII, 31, agosto, p.3 (ed. meridionale) ***

Le fasi della raccolta del materiale

  1. Si è innanzitutto realizzato il controllo del materiale già in possesso dell'Associazione Internazionale Ernesto de Martino, che nel corso degli anni ha proceduto alla raccolta di parte dei documenti in originale, in estratti o sotto forma di riproduzioni fotostatiche.
  2. Si è poi verificato quali documenti posseduti fossero già stati scansionati da Miguel Mellino e Alessandro d'Amato, collaboratori nelle fasi iniziali di un progetto che si è andato progressivamente perfezionando, e se ne è uniformata la numerazione secondo i criteri di ordinamento suddetti.
  3. Si è riprodotto in digitale e ordinato tutto il materiale posseduto in fotocopia.
  4. Si è proceduto al reperimento della prima pubblicazione degli articoli e dei saggi mancanti (anche laddove i testi siano stati successivamente ripubblicati). Attraverso la ricerca nell'OPAC, si sono individuate le biblioteche che li possiedono; presso di esse si è realizzata la riproduzione in digitale o in fotocopie. Tutto il materiale in fotocopie è stato successivamente riprodotto in digitale. Le differenze relative alla qualità dell'immagine dei documenti sono da attribuirsi alle varie modalità di acquisizione: direttamente in digitale - realizzata da noi o dai servizi di riproduzioni delle biblioteche - o tramite più passaggi (dalla fotocopia al digitale).

I documenti sono stati reperiti presso l'Archivio privato di Vittoria de Palma e presso le seguenti biblioteche:

    Biblioteca Nazionale - Roma
    Biblioteca Nazionale - Firenze
    Biblioteca Alessandrina - Roma
    Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea - Roma
    Biblioteca dell'Istituto Gramsci - Roma
    Biblioteca dell'Istituto Gramsci - Bologna
    Biblioteca del Senato - Roma
    Centro di Servizi Interdipartimentali "Biblioteca di Fil class="largo"osofia", Università Sapienza - Roma
    Biblioteca della Facoltà di Economia, Università Sapienza - Roma
    Bibliomediateca Accademia di Santa Cecilia - Fondazione - Roma
    Biblioteca dell'Archivio storico e iconografico del socialismo (ASIS) - Roma
    Archivio Capitolino
    Biblioteca N. Bobbio - Centro studi P. Godetti - Torino
    Biblioteca "Ferruccio Parri" INSMLI - Milano
    Biblioteca dell'Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea "Giorgio Agosti" - Torino

La ricerca dei documenti si è svolta anche presso altre biblioteche romane

    Istituto L. e L. Basso,
    Archivio Centrale dello Stato,
    Biblioteca della Casa delle Letterature,
    Biblioteca Archivia della Casa Internazionale delle donne

e di altre città, dove però sono risultati mancanti i numeri delle riviste o dei giornali di nostro interesse.

Infine, tutti i documenti acquisiti in digitale sono stati ordinati secondo i criteri prima esposti.

Elaborazione in formato testuale

Una volta ultimata la raccolta dei materiali, si è passati alla loro trasformazione in testi. I documenti, acquisiti in digitale, cioè sotto forma di immagini, sono stati convertititi in testi - del tipo documento Word - utilizzando un programma apposito denominato OCR. Laddove questo programma non poteva essere applicato o dava un esito insoddisfacente a causa della scarsa qualità delle immagini, il documento è stato trascritto ricopiandolo manualmente. A questo proposito si segnala il criterio seguito in alcuni casi particolari: nel caso di articoli che contengono l'intervento di de Martino - costituito da un parere richiesto su un determinato argomento - insieme a quelli di altri studiosi e intellettuali, si è trascritto solo il parere di de Martino (ma nel formato digitale è disponibile l'intero articolo). Si è proceduto allo stesso modo nel caso della lettera scritta da de Martino a L'Universale nel 1932, seguita da un commento che non è stato trascritto. quando invece si tratta di un dibattito/tavola rotonda l'articolo è stato trascritto per intero.

Costruzione del database

La disponibilità sotto forma di testo dei documenti permette di compiere un ulteriore passo: la costruzione di un database che contenga sia le immagini degli articoli (in digitale) sia i relativi testi in Word, in modo che all'interno di questi ultimi, sia possibile una ricerca per parole. Questo lavoro è a cura di Gino Satta.

Si ringraziano per la collaborazione Vittoria de Palma, Mario Gandini, Stefano Drei, Alessandro D'Amato, Miguel Mellino, Laura Marra, Francesco Faeta, e, in particolare, Clara Gallini per la direzione scientifica del lavoro.

Adelina Talamonti    

Ricerca nei testi della bibliografia
Testo da cercare
Seleziona per anno
anno
Seleziona per rivista
rivista

ultima modifica
15 January 2018 13:46:08.